in evidenza

Mia Natural Skin Care

Linea MIA natural skincare è la mia nuova linea viso cosmetica naturale di alta qualità, 100% Made in Italy, progettati con formulazioni appositamente studiate per aiutare a prevenire l’invecchiamento della pelle e rispristinare la naturale idratazione del corpo, lasciandolo così più liscio sodo e radioso.
E’ una linea BIO non testata su animali.

il Blog di

samanta robecchi
naturopata psicosomatica

Consigli alimentari nella terapia oncologica (parte1)

Consigli alimentari nella terapia oncologica (parte1)

Ciao a tutti,

oggi in questo articolo vorrei regalarvi alcuni consigli alimentari nella terapia oncologica.

L’alimentazione è un fattore importante nel trattamento del paziente oncologico. La scelta dei cibi corretti durante la terapia può migliorare la sensazione di benessere e permette di affrontare con maggior forza alcuni problemi legati alla malattia e ai suoi trattamenti.

Introduco in questo primo articolo del mio blog la prima parte di questo argomento dando informazioni di valore generale relative ai vari gruppi di cibi che troviamo sulle nostre tavole e fornendo uno schema riguardante il numero e tipologia di portate da osservare nella dieta del paziente oncologico.

QUALI ALIMENTI SCEGLIERE

Una regola generale è quella di assumere vari tipi di cibo ogni giorno. Nessun alimento o gruppo di alimenti contiene tutti gli elementi nutritivi necessari al raggiungimento dell’equilibrio.

PROBLEMI ALIMENTARI NELLA TERAPIA DEI TUMORI

Tutte le terapie tradizionali contro i tumori come radioterapia, chemioterapia e immunoterapia, per quanto siano rivolte contro la neoplasia, danneggiano in parte anche le cellule sane, ciò può tradursi in effetti collaterali che possono dare problemi di alimentazione. Occorre anche ricordare che lo stato di ansia e di paura possono, di per se, provocare anoressia e nausea.

Due indicazioni con alcuni esempi di divisione dei pasti giornalieri in singola portata:

  • PANE E CEREALI INTEGRALI: 1 fetta di pane integrale, 1 panino piccolo integrale o biscotti integrali, 3/4 cracker piccoli integrali, 60 gr di riso basmati o semintegrale bio o pasta integrale, 45 gr di cereali da colazione integrali
  • FRUTTA: un frutto intero di stagione, mezzo pompelmo, 3/4 tazza di succo fresco, mezza tazza di frutta cotta al naturale, 1/4 frutta secca bio
  • VEGETALI: mezza tazza di verdura cotta, mezza tazza di verdura cruda sminuzzata, 1 tazza di verdura cruda in foglie (lattuga, spinaci)
  • PROTEINE VEGETALI E NON: 150 GR (un uovo o 80 gr di fagioli cotti equivalgono a 40 gr di carne), evitare la carne rossa
  • LATTICINI E DERIVATI: 2 vasetti di yogurt naturale (ingredienti latte e fermenti)
  • GRASSI, ALCOOL: evitare grassi, dolci e alcolici

 

Come da indicazioni rapportate anche nell’edizione del Dott. Mario Airoldi (divisione di oncologia medica ospedale oncologico San Giovanni Antica sede Torino) e del Dott. Andrea Pezzana (Dietetica ospedale oncologico San Giovanni Antica sede Torino)