Chi è Samanta Robecchi?
Consulenze Naturopata / Intolleranze Alimentali e Allergie

Intolleranze Alimentali e Allergie

Molto spesso capita che una reazione negativa verso il cibo venga erroneamente definita allergia alimentare. L’allergia alimentare è una forma specifica di intolleranza verso alcuni alimenti che, per difesa, attiva il nostro sistema immunitario.

Un allergene (cioè quella proteina presente nell’alimento a rischio che nella maggioranza delle persone è del tutto innocua) innesca reazioni a catena nel nostro sistema immunitario tra cui, fortunatamente, la produzione di anticorpi. Gli anticorpi, a loro volta, determinano il rilascio di sostanze chimiche organiche, che possono provocarci prurito, naso che cola, tosse o affanno.

Le allergie agli alimenti o ai componenti alimentari sono spesso ereditarie e vengono generalmente diagnosticate nei primi anni di vita.

L’intolleranza alimentare coinvolge il metabolismo ma non il sistema immunitario. Un tipico di intolleranza è quella al lattosio: le persone che ne sono affette hanno una carenza di lattasi, l’enzima digestivo che scompone lo zucchero del latte. Può provocare sintomi simili all’allergia (tra cui nausea, diarrea e crampi allo stomaco), ma la reazione non coinvolge nello stesso modo il sistema immunitario e si manifesta quando il corpo non riesce a digerire correttamente un alimento o un componente alimentare.

Mentre i soggetti veramente allergici devono in genere eliminare del tutto il cibo incriminato, le persone che hanno un’intolleranza possono spesso sopportare piccole quantità dell’alimento o del componente in questione senza sviluppare sintomi.

Fanno eccezione gli individui sensibili al glutine e al solfito.

Da una statistica fatta di recente, è emerso che un italiano su 5 pensa di essere allergico a questo o quel cibo, ma in realtà i veri allergici non sono molti: stando ad una ricerca inglese che ha testato 20 mila persone, sono pari al 2%.

Il più delle volte il termine allergia alimentare viene utilizzato per indicare reazioni sgradevoli legate all’assunzione di alimenti. In realtà si può definire un’allergia alimentare solo quando c’è una reazione immediata, o quasi, al cibo ingerito, dipendente dagli anticorpi IgE: ad esempio l’orticaria dopo aver mangiato le fragole così come l’angioedema dopo aver mangiato crostacei.
Si parla di intolleranze alimentari, invece, quando non vi è la produzione di anticorpi IgE, quando le reazioni non sono immediate, ma croniche: i disturbi, infatti, non sono in diretta relazione all’assunzione, ma si possono verificare a distanza di tempo, fino a 72 ore, e i sintomi e le malattie si possono sviluppare a carico di qualsiasi organo, apparato, sistema.

La curanaturale per il tuo benessere

Vetrina

Selezionati per te

Le ultime dal blog

Pane della salute fatto in casa?

Ciao gente,  questo progressivo ritorno alla normalità mi fa un po’ paura, sinceramente: riscoprire il valore del tempo ci ha davvero cambiati.  È come se qualcuno ci avesse brutalmente imposto di fermarci: dovevamo farlo, dovevamo rompere quella anormalità a cui ci eravamo tanto (erroneamente) abituati. Ecco che finalmente ci siamo presi cura di noi, della casa, della famiglia e […]

Leggi l'articolo

Colazione integrale vera?

Buongiorno a tutti, stiamo passando un tempo memorabile, il tempo del Covid-19. In questo momento cosi particolarmente difficile, cerchiamo di prestare attenzione ancora di più a cosa mangiamo. Ecco perchè preferiamo cucinare che acquistare cibi già pronti….si fa presto a scrivere sulla confezione le parole che attirano, che rievocano il benessere. Non fermiamoci all’apparenza, basta […]

Leggi l'articolo

STILE DI VITA AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

Consapevolezza, respirazione alimentazione sana Credo che nessuno di noi abbia mai vissuto un evento traumatico come questo, i tempi del Coronavirus appunto. Col rispetto di chi sta lavorando in trincea negli ospedali, di chi non ce l’ha fatta e di chi ha perso persone care. Fino a qualche settimana fa vivevamo la nostra vita, piena […]

Leggi l'articolo