in evidenza

Mia Natural Skin Care

Linea MIA natural skincare è la mia nuova linea viso cosmetica naturale di alta qualità, 100% Made in Italy, progettati con formulazioni appositamente studiate per aiutare a prevenire l’invecchiamento della pelle e rispristinare la naturale idratazione del corpo, lasciandolo così più liscio sodo e radioso.
E’ una linea BIO non testata su animali.

il Blog di

samanta robecchi
naturopata psicosomatica

Lo zucchero e il business

Lo zucchero e il business

Oggi voglio essere un po’ polemico/costruttiva…parliamo di zucchero.

In Italia stanno aprendo ogni giorno nuove catene di fast food. Queste sono basate sul business e sul marketing, non del cibo, ma della persona, creando nuovi bisogni.
Come?
Beh, dando in alternativa all’idea di casa in cui star bene, in cui poter passare del tempo stando comodamente seduto e rilassarti mangiando, oppure socializzando con altre persone, in una location arredata per trasmetterti benessere e colore, in cui tu possa amare quel brand ed il cibo che vendono all’interno.
Ma qual è il loro business?
Come ho anticipato nel titolo, è lo zucchero. Lo scopo è creare un bisogno estremo di zucchero nel sistema nervoso centrale delle persone.
Creano mega beveroni e dolciumi accattivanti in cui vengono aggiunti quantitativi enormi di zuccchero, fino a 25 bustine per una sola bevanda.
È vero, lo zucchero oramai c’è ovunque, in aggiunta a dolci o salati che sia, nascosto da varie diciture forvianti come glucosio ecc, ma noi “possiamo scegliere” il tipo di zucchero da inserire nel nostro organismo, bianco e raffinato o naturale dalla frutta. È solo una questione di scelte.
Non stupiamoci se poi sono in aumento le patologie legate allo zucchero e all’alimentazione come l’obesità adolescenziale, la sindrome metabolica, il diabete e il cancro.
Lo zucchero raffinato, negli ultimi studi scientifici, è stato esaminato e dichiarato non positivo per la nostra salute, che sia bianco o di canna, la raffinazione avviene ugualmente.

Il mio lavoro da Naturopata Psicosomatica

Il mio lavoro da Naturopata mi ha portato a valutare questi studi e a sottolineare come lo zucchero è uno dei così detti “cibi bianchi” che acidificano le cellule dell’organismo, distruggendo il nostro sistema immunitario intestinale. Inoltre, sappiamo bene che se diamo zucchero ad una persona malata di cancro, diamo da mangiare alle cellule cancerose che si cibano proprio di questo.
Non dimentichiamoci che lo zucchero crea dipendenza celebrale, così come avviene in un tossicodipendente dipendente da cocaina.
Dovrebbero inserire la scritta “nuoce gravemente alla salute” come sui pacchetti di sigarette. È risaputo oramai che lo zucchero faccia male, ma per ora il business che ci gira intorno è troppo forte e le aziende si giustificano dicendo “noi siamo in regola, il contenuto viene dichiarato in etichetta”….
Ma se tiriamo le somme, prendiamo un brand potente, che con il suo marketing ti trasmette l’idea di un posto amichevole, socievole, positivo, familiare e aggiungici prezzi strategici e accattivanti che ti invogliano ad acquistare il beverone o caffettone più grosso, proponendoti una differenza minima dal piccolo, avremo un mix perfetto di persuasione, ciò crea abitudini che sovrastano il desiderio.
Allora chiediamoci se vogliamo far parte di questa monopolizzazione verso l’incremento di patologie o se vogliamo rimanere in quella nicchia di persone sane.
Perché la nostra salute è il nostro sapere e il nostro sapere è la nostra salvezza.
Informati!